Come condurre una Social Media Audit in 30’ (con modello gratuito)

Come condurre una Social Media Audit in 30’ (con modello gratuito)

Ah, social media audit. 

Tre parole che possono far rabbrividire un marketer, soprattutto se non ha molta esperienza.

E se ti dicessimo che non c’è nulla di cui preoccuparsi e che una social media audit può in realtà essere abbastanza divertente?

Abbiamo creato una guida completa per sfatare tutti quegli stupidi miti e aiutarti a svolgere una social media audit in meno di trenta minuti. E alla fine, come bonus, potrai scaricare un modello gratuito. 

Iniziamo subito.

Indice

Che cos'è una Social Media Audit?

Una Social Media Audit è un metodo di valutazione utilizzato per valutare la propria strategia sui social media e individuarne lacune e opportunità di crescita. È essenziale per migliorare la propria presenza sui social. 

Potresti voler evitare di svolgere una Social Media Audit poiché queste tre parole insieme potrebbero intimidirti. Ma, in realtà, puoi svolgere un'audit in meno di trenta minuti.

Ecco un'anticipazione di ciò che dovrai valutare:

  • Quanto sono rilevanti le informazioni del tuo profilo
  • Dati demografici e psicografici del pubblico
  • Tasso di coinvolgimento e altre metriche correlate
  • Rendimento del contenuto
  • Metriche specifiche del canale
  • Metriche di riferimento e traffico

Ci occuperemo dell'intero processo tra poco. Ma per calmarti, diciamo che molto probabilmente hai già il 90% di tutto ciò di cui hai bisogno per condurre una Social Media Audit di successo.

Perché è importante svolgere una Social Media Audit?

Le Social Media Audit regolari presentano una serie di vantaggi:

  • Approfondimenti oggettivi sulle prestazioni dei social media. Durante un'audit, raccogli e analizzi i dati che ti offrono una comprensione realistica di ciò che deve essere fatto per migliorare la tua strategia sui social media. 
  • Conversioni migliori. Ottieni un quadro chiaro di cosa stai facendo di sbagliato in base all'analisi della tua performance complessiva. 
  • Nuove opportunità per generare lead. Una Social Media Audit apre potenziali opportunità di vendita e ti aiuta a capire come raggiungere i potenziali acquirenti nel modo giusto. 
  • Superamento della concorrenza. Il processo di una Social Media Audit prevede un'analisi della concorrenza che ti aiuta a identificare nuove opportunità di mercato e modi per promuovere il tuo marchio tramite le piattaforme social. 
  • Ottimizzazione del canale di vendita. Poiché i social media sono parte del canale di vendita, un'audit può aiutarti a individuare le opportunità di crescita dei lead che mancano alla tua strategia.

Perché è importante svolgere una Social Media Audit?

In sostanza, dovresti includere tra i tuoi strumenti una social media audit se vuoi verificare il tuo rendimento e assicurarti che la tua strategia utilizzi le migliori pratiche di promozione del marchio e produca i risultati che ti aspetti. Fornisce, inoltre, preziose informazioni su come migliorare la reputazione del marchio.  

Quando dovresti svolgere una Social Media Audit?

Dovresti svolgere una Social Media Audit almeno su base trimestrale. Ti aiuterà a rimanere al corrente delle tue prestazioni complessive e a rivedere e adattare con successo le tue attività sui social media. 

Si possono svolgere audit più frequentemente?

Assolutamente sì. Le audit possono far parte della tua valutazione mensile dei social media, in cui puoi analizzare le prestazioni di ciascun post nel corso di un mese e confrontarle con la concorrenza.  

È anche possibile condurre audit settimanali e questo può essere particolarmente utile se stai eseguendo campagne pubblicitarie e desideri monitorarne i risultati. Anche i controlli giornalieri possono essere molto utili. 

Quale approccio è migliore?

È difficile dirlo. La decisione sulla frequenza delle Social Media Audit dovrebbe essere presa in base alle tue esigenze e alla tua strategia attuale. Puoi farle più spesso durante le campagne sui social media e passare a controlli mensili o trimestrali durante la bassa stagione. 

Come svolgere una Social Media Audit in 5 semplici passaggi

Dunque, cosa serve per condurre una Social Media Audit?

Sarai sorpreso, ma non si tratta di un argomento astruso e molto probabilmente hai tutto il necessario per eseguire un'audit da cui raccogliere informazioni. 

Quindi, senza ulteriori indugi, vediamo come svolgere una Social Media Audit. 

Passaggio n.1: scegli i canali e i profili per l’audit

Il punto di partenza è elencare tutti gli account di social media da controllare durante l'audit. Ma, se a prima vista potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, non è così facile tenere traccia di ogni profilo che fa capo al tuo nome. 

Cosa intendiamo?

Prendiamo ad esempio la strategia Instagram di Salesforce. Il marchio ha numerosi account Instagram, compresi quelli con sede in diversi paesi. Inoltre, ci sono anche alcuni profili non verificati che utilizzano il nome e il logo dell'azienda Salesforce:

Passaggio n.1: scegli i canali e i profili per l’audit - immagine 1

Fonte: Instagram

Quindi, il primo compito durante una Social Media Audit è assicurarsi che questi profili non siano associati a un marchio. Inoltre, se questi profili svolgono attività che non hai autorizzato, devi dissociarti e segnalarli alla piattaforma del social media. 

Come individuare tutti i profili dei social media che fanno capo al tuo nome?

Ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Per prima cosa controlla i social network. Puoi inserire il nome della tua azienda nella barra di ricerca, proprio come nell'esempio precedente. 
  • Vai su Google. Inserisci il nome della tua azienda e sfoglia le SERP per selezionare i profili associati a te. 

Passaggio n.1: scegli i canali e i profili per l’audit - immagine 2

Quando hai finito, è il momento di fare un elenco di tutti i canali di social media e scegliere quelli per cui svolgerai un controllo. La tua decisione dovrebbe basarsi su:

  • Numero di follower e attività del pubblico
  • Coinvolgimento di un profilo in campagne specifiche
  • Obiettivi dell’azienda

Non trascurare le piattaforme di social media di tendenza nel tuo settore. Ad esempio, un'azienda SaaS potrebbe dover concentrarsi su LinkedIn e Twitter poiché questi sono i network di tendenza nel settore B2B. 

Passaggio n.2: controlla se le informazioni sull'account sono corrette

Dopo aver scelto i profili su cui concentrarti, avvia l'audit controllando se tutte le informazioni elencate su questi account sono aggiornate. 

Ecco a cosa dovresti prestare attenzione:

  • Informazioni del "chi siamo" o biografia aziendale
  • Gestione dell'account
  • Immagine del profilo e dimensione dell'immagine
  • Immagine banner
  • Collegamenti

Passaggio n.2: controlla se le informazioni sull'account sono corrette - immagine 1

Fonte: Salesforce

Oltre alle informazioni sopra menzionate, assicurati di controllare se il profilo è verificato. Dovrebbe avere un simbolo con un segno di spunta bianco in un cerchio blu accanto al nome del tuo marchio:

Passaggio n.2: controlla se le informazioni sull'account sono corrette - immagine 2

Fonte: Instagram

Un'altra buona idea è controllare tutti gli hashtag associati al tuo account. 

Qual è il tuo obiettivo finale qui?

Dovresti mirare a creare una coerenza completa su tutti i profili dei social media, e non si tratta solo di fornire informazioni pertinenti e aggiornate sul marchio. La coerenza ha anche molto a che fare con il design dei tuoi profili: dovrebbe essere allineato con tutti gli altri canali di marketing. 

In poche parole, se vuoi che i tuoi sforzi di marketing vengano ripagati, devi essere riconoscibile, e questo è il motivo per cui dovresti controllare l'aspetto generale dei tuoi account. 

Passaggio n.3: familiarizza con gli aggiornamenti dei dati demografici

Quanto conosci i tuoi follower?

Se esiti nel rispondere a questa domanda, allora potresti non avere una conoscenza sufficiente di chi è il tuo pubblico e probabilmente questo sta influenzando il tuo successo sui social media. Ecco perché hai bisogno di una social media audit: per avvicinarti ai tuoi follower e capire meglio le loro esigenze. 

Quali informazioni sul pubblico puoi controllare durante un'audit?

Innanzitutto, stiamo parlando dei dati demografici: età, sesso, lingua, posizione geografica, occupazione, stato civile, istruzione, reddito, ecc. 

Ogni piattaforma presenta le informazioni demografiche in modo diverso. Su Facebook, puoi vedere solo i dati su sesso, età, posizione geografica e lingua:

Passaggio n.3: familiarizza con gli aggiornamenti dei dati demografici - immagine 1

Fonte: Facebook Page Insights

Su LinkedIn, puoi controllare anche le funzioni lavorative, l'anzianità, il settore e le dimensioni dell'azienda dei tuoi follower, tutte informazioni che possono essere particolarmente utili per le aziende B2B:

Passaggio n.3: familiarizza con gli aggiornamenti dei dati demografici - immagine 2

Fonte: LinkedIn Analytics

 

Alcuni social network, come Twitter, mostrano anche gli interessi del tuo pubblico, che appartengono alla psicografia, insieme a bisogni, hobby, sfide, ecc. 

Oltre ai dati descrittivi, dovresti anche controllare l'attività del pubblico. Su Facebook è presente un grafico che rappresenta gli orari in cui i follower sono più attivi:

Passaggio n.3: familiarizza con gli aggiornamenti dei dati demografici - immagine 3

Fonte: Facebook Page Insights

Se ti colleghi alla home page del tuo sito web o a qualsiasi pagina di destinazione dai profili social, puoi anche controllare Google Analytics per vedere se stanno ricevendo traffico social. Lo stesso può essere fatto se collabori con influencer dei social media per indirizzare il traffico del sito web. 

Perché dovresti controllare regolarmente queste informazioni durante le social media audit?

I dati del pubblico di destinazione giocano un ruolo importante nel tuo impegno sui social media. Innanzitutto, influiscono sul contenuto che stai caricando. Se non consideri i dati demografici e psicografici, i tuoi post non avranno molto senso per i tuoi follower. 

In termini di attività del pubblico, hai bisogno di questi dati per rendere più visibili i tuoi post. La home del social network è sempre sovraffollata di contenuti, quindi caricare i post al momento giusto aumenta le tue possibilità di essere notato. 

In una prospettiva più ampia, puoi anche utilizzare i dati sul tuo pubblico in altre campagne di marketing e se vuoi ottenere nuovi follower. Possono essere importanti durante lo sviluppo di una descrizione del compratore target o durante l'ideazione dei contenuti. 

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post

Dopo aver analizzato i dati del tuo pubblico, è il momento di procedere con il passaggio successivo della social media audit: l’analisi delle prestazioni dei contenuti.

Il content marketing è necessario per raggiungere il tuo pubblico di destinazione, ma, allo stesso tempo, può essere piuttosto costoso. Quindi, un'audit è un modo per verificare se il tuo investimento sta dando i suoi frutti. 

Da dove cominciare?

Prima di tutto, pensa all'intervallo di tempo entro il quale desideri controllare le prestazioni dei contenuti. Una settimana, un mese o tre mesi? Decidi in base agli obiettivi che vuoi raggiungere con la tua audit. 

Puoi confrontare questi dati con la copertura generale e il coinvolgimento dei tuoi post per vedere se si è verificato un calo delle prestazioni:

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post - immagine 1

Fonte: Facebook Page Insights

Successivamente, puoi controllare la copertura e il coinvolgimento per i post principali che hai pubblicato nell'intervallo di tempo impostato:

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post - immagine 2

Fonte: Facebook Page Insights

Puoi confrontare questi dati con la portata generale e il coinvolgimento dei tuoi post per vedere se si è verificato un calo delle prestazioni: 

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post - immagine 3

Fonte: Facebook Page Insights

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post - immagine 4

Fonte: Facebook Page Insights

È anche possibile controllare le prestazioni dei singoli post per scoprire quale tipo di contenuto offre più coinvolgimento:

Passaggio n.4: analizza le prestazioni dei tuoi post - immagine 5

Fonte: Facebook Page Insights

Come possono essere utilizzate queste informazioni?

Come abbiamo accennato, tali informazioni possono aiutarti ad assicurarti che i soldi che hai investito nei tuoi contenuti sui social media stiano dando i loro frutti. Puoi individuare i tipi di post più performanti e coinvolgerli di più nella tua strategia. 

Ma è anche la tua occasione per vedere se questo impegno funziona del tutto. Se il coinvolgimento è basso, potrebbero esserci alcuni motivi:

  • Non hai individuato correttamente gli interessi del tuo pubblico. 
  • Stai pubblicando nel momento sbagliato della giornata. 
  • La tua strategia per i contenuti è incoerente. 
  • Non ci sono CTA rilevanti. 
  • I tipi di contenuti che stai utilizzando non sono coinvolgenti. 

Le prestazioni dei post sono uno dei passaggi più cruciali nel monitorare i social media. Quindi, assicurati di essere il più accurato possibile poiché è un modo affidabile per rilevare errori e opportunità di crescita. 

Passaggio n.5: genera un rapporto finale

Una volta che hai terminato l'analisi dei post con le migliori prestazioni, è il momento di generare un rapporto che descriva i risultati della social media audit. Ecco cosa devi includere:

  • Dati sulla tua attuale performance sui social media. 
  • L'elenco dei tuoi KPI esistenti. 
  • Nuovi obiettivi per migliorare gli indicatori chiave di prestazione (KPI). 
  • Metriche dei social media da seguire. 
  • Risultati attesi entro una scadenza specifica. 

Il tuo compito è essere il più obiettivo possibile, quindi usa i dati ovunque puoi per spiegare le tue decisioni. 

Suggerimento. Quando hai finito di lavorare sul tuo rapporto, standardizza tutti i login e le password per le tue pagine di social media. È una mossa importante per proteggere i tuoi profili. 

5 strumenti da utilizzare per la Social Media Audit

Come puoi vedere, è abbastanza facile e veloce svolgere un’audit e vedere come stai andando sui social media. Tuttavia, avere uno strumento di controllo è un prerequisito essenziale poiché automatizzerà la maggior parte delle attività e genererà dati in tempo reale. 

Non sai di quali strumenti fidarti?

Ecco alcuni suggerimenti. 

Strumento n.1: Postoplan

Strumento n.1: Postoplan

Postoplan è una piattaforma di analisi e gestione dei social media basata sull'intelligenza artificiale. Aiuta i brand a creare un calendario completo dei contenuti e a pianificare i post sui social media. 

Nella scheda Amministratore, puoi anche controllare le statistiche per ciascuno dei tuoi profili social. Hai accesso alle prestazioni dei contenuti e ai dati del pubblico, entrambi rilevanti per valutare la presenza sui social media. 

Cos'altro può fare Postoplan per te?

  • Pianificazione automatizzata
  • Editor di contenuti integrato
  • Idee per post generate automaticamente
  • Anteprima post
  • Social Inbox per la messaggistica istantanea

Postoplan semplifica l'esecuzione di un'audit: centralizza tutti i dati, quindi non è necessario accedere a ciascun account per controllare le metriche chiave. 

Strumento n.2: Google Docs

Strumento n.2: Google Docs

Google Docs è lo strumento più semplice da usare in una social media audit. Non richiede molta manutenzione ed è completamente gratuito. 

Ecco per cosa puoi utilizzare Google Docs durante un'audit:

  • Stesura degli obiettivi e delle modifiche da apportare alla tua strategia attuale
  • Creazione e aggiornamento del pubblico di riferimento
  • Mantenere l'elenco di tutti i tuoi profili sui social media

Questi sono solo alcuni suggerimenti. L'uso finale di Google Docs sarà il rapporto dell'audit che puoi creare e condividere con tutti gli altri membri del team. È inoltre possibile modificare tutti i documenti in tempo reale. 

Strumento n.3: Google Sheets

Strumento n.3: Google Sheets

Google Sheets ti consente di creare tabelle, grafici e fogli di lavoro. Questo è uno strumento prezioso durante una social media audit, in quanto consente di:

  • Conservare l'elenco di tutti i KPI e le metriche importanti da seguire dopo un'audit
  • Creare tabelle confrontando i tuoi risultati attuali e quelli attesi
  • Tenere traccia di tutti i dati raccolti durante l'audit

Puoi aggiungere il foglio di calcolo dell'audit al rapporto finale come una preziosa risorsa di dati e di indicatori di performance. 

Strumento n.4: strumenti di analisi integrati

Strumento n.4: strumenti di analisi integrati

Fonte: Facebook Business Suite

Come sai, ogni rete di social media ha uno strumento di analisi integrato e te ne abbiamo già mostrati alcuni. Questo è il modo più affidabile per raccogliere dati per una social media audit e non ti costerà nulla. 

Ecco alcune delle metriche che puoi monitorare con le piattaforme di analisi integrate:

  • Numero di follower e dati demografici
  • Copertura
  • Coinvolgimento
  • Visualizzazioni delle pagine
  • Rendimento del contenuto

Strumento n.5: Sprout Social

Strumento n.5: Sprout Social

 

Sprout Social è uno strumento completo perfetto per eseguire social media audit per conto tuo se non hai tempo di analizzare le piattaforme di social media alla ricerca di dati. Si integra con diverse piattaforme, inclusi gli account Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e Pinterest. Di conseguenza, puoi controllare tutti i tipi di contenuti, dalle storie di Instagram, ai tweet e alle bacheche di Pinterest.

Ecco alcuni esempi di ciò che Sprout Social può fare per te:

  • Analisi dei social media con approfondimenti sul pubblico e dati di onboarding
  • Report personalizzabili sul rendimento generale dell'account social
  • Audit per tipo di contenuto
  • Analisi della concorrenza
  • Ascolto social
  • Suggerimenti per migliorare la tua strategia social

Anche se è a pagamento, vale la pena investire in Sprout Social poiché genera dati più diversificati rispetto agli strumenti di analisi integrati e crea report completi in tempo reale. 

Ottieni il nostro modello gratuito di Social Media Audit

 

Come promesso all'inizio, abbiamo creato un modello completo per tutti coloro che stanno per avviare la loro prima Social Media Audit o hanno bisogno di una risorsa che può essere riutilizzata regolarmente. Può adattarsi a qualsiasi attività commerciale, dall'e-commerce al SaaS. 

Ecco un'anteprima del modello di valutazione dei social media:

 

Puoi scaricare il modello qui e utilizzarlo come esempio di social audit e guida passo passo ogni volta che desideri controllare i tuoi profili sui social media. 

Prima di iniziare

Quindi, come puoi vedere, una social media audit non è nulla di cui spaventarsi. È un processo piuttosto semplice e non richiede troppo tempo o risorse. 

Ricapitoliamo ciò che abbiamo imparato con la seguente lista di controllo per la social media audit:

  • Scegli i canali e i profili social per l'audit in base ai tuoi obiettivi di marketing
  • Controlla se le informazioni sull'account sono corrette
  • Studia i dati del pubblico
  • Analizza le prestazioni dei contenuti
  • Elabora un rapporto e modifica il tuo piano di marketing

Ricorda: l'obiettivo di una social audit è migliorare la tua presenza online. Quindi, se non ti impegni in questo, i soldi che investi nei social media saranno sprecati. 

Domande frequenti (FAQ)

Hai ancora domande sulla social media audit? 

Ci pensiamo noi. 

Quanto costa una social media audit?

Può essere completamente gratuita poiché hai già accesso a tutti i dati necessari. Tuttavia, se hai diversi profili e vuoi tenerli sotto controllo, devi investire in uno strumento di gestione dei social media. Ad esempio, un abbonamento a Sprout Social ti costerà almeno $89 al mese

Quanto tempo serve per una social media audit?

Una social media audit non richiederà più di 30 minuti, ma dipende da quanti profili vuoi controllare. 

Cosa dovrebbe essere incluso in una social media audit?

Dovresti includere informazioni sul profilo, metriche sul pubblico, metriche di coinvolgimento e portata, misure specifiche del canale e traffico di riferimento se stai pubblicando campagne. 

Come si può scrivere un rapporto sui social media?

Puoi farlo con Google Docs o Google Sheets. Assicurati di includere i tuoi dati e i risultati attuali insieme alle modifiche da apportare alla tua strategia di marketing sui social media. 

Condividi il link con i tuoi amici

 

Il momento migliore per pubblicare su Facebook nel 2021 (per giorno e per settore)

Ti stai chiedendo quali siano l'ora e il giorno migliori per premere il pulsante pubblica su Facebook? Ecco una guida completa con dati provenienti da varie fonti per aiutarti a iniziare.

Le migliori idee di contenuti sui social media per il 2021

La pubblicazione intelligente sui social media può promuovere il tuo account, rendendo popolari la tua attività e i tuoi prodotti. Postoplan ti dirà di che tipo di contenuto si dovrebbe trattare, e come pubblicarlo correttamente.

Come utilizzare gli hashtag per i social network nel 2021

In questo articolo ti diremo cos'è un hashtag, come scriverlo e come trovarlo correttamente. Imparerai come utilizzare gli hashtag su diversi social network per sviluppare la popolarità dei post.
Come condurre una Social Media Audit in 30’ (con modello gratuito)